.

Presentazione dei volumi "De Passione Domini Nostri Jesu Christi secundum Melphictam"

Sabato 21 febbraio 2015, alle 19.30, nell’Auditorium Achille Salvucci del Museo Diocesano di Molfetta, si è tenuta la presentazione dei volumi (editi dalla Editrice L’Immagine) “De Passione Domini Nostri Jesu Christi Secundum Melphictam, i luoghi, i protagonisti e gli strumenti della Passione a Molfetta descritti dal dottor Francesco Stanzione, già priore, per due mandati, dell’Arciconfraternita della Morte, della Confraternita di San Luigi Gonzaga, presidente dal 2006 al 2009, della Consulta Diocesana delle Confraternite. 
L’iniziativa è promossa dall’associazione di promozione turistica e culturale Puglia Autentica.
(www.associazionepugliaautentica.it).
Nei due volumi, “i riti della Settimana Santa” - per usare le parole di monsignor Domenico Amato, vicario generale della Diocesi - “non si consumano in uno sterile ripetersi di folkloriche tradizioni, ma assumono la valenza di vera pietà vissuta dal popolo cristiano”.
Nel primo dei due volumi, ricchi di fotografie a colori, l’autore punta l’attenzione su quelli che sono i luoghi della Passione a Molfetta, la Chiesa del Purgatorio e la Chiesa di Santo Stefano, per poi parlare dell’Arciconfraternita della Morte e delle Statue della Passione, della Confraternita di Santo Stefano e delle statue dei Misteri, le processioni e le marce funebri.
Nel secondo accompagna il lettore lungo tutta la Quaresima. Anzi, l’autore parte dalla vigilia dell’inizio della Quaresima, il martedì grasso, per arrivare alla domenica di Pasqua, alla Pentecoste, alla processione del Corpus Domini.
Ha moderato Lucrezia D'Ambrosio, giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”.
Ha introdotto il dottor Vito Cozzoli
Sono intervenuti monsignor Domenico Amato, Vicario Generale della Diocesi e l'autore dottor Francesco Stanzione.